Gioconda e il Ponte Buriano

gioconda 2Non abbiamo più la Gioconda? Abbiamo il Ponte Buriano...vicino Arezzo, a 10 minuti di macchina o bus. 

Fu costruito all'incirca verso la seconda metà del 1200. Ponte a Buriano, il ponte della Gioconda: Leonardo da Vinci conosceva bene quel luogo e lo testimonia una sua mappa della zona conservata a Windsor.

L'intuizione più geniale è che quella zona dell'aretino con il Ponte Buriano è il paesaggio della Gioconda, della enigmatica Monnalisa. Dietro il suo volto sorridente si intravede il ponte a schiena d'asino identificato da alcuni studiosi e ancor più in lontananza ecco apparire i calanchi del Valdarno, pinnacoli di argilla erosa detti "Balze". E' una prova che Leonardo aveva bene in mente la geografia di questi luoghi. 

ponte buriano

La Gioconda, il quadro più conosciuto ed ammirato del mondo, si trova al Louvre, " il suo paesaggio ancora palpitante è a Ponte Buriano"( Carlo Starnazzi), e nel Valdarno Aretino. Arezzo ed il suo territorio ha allargato, nel giro di brevi stagioni, i suoi limiti geografici e conseguito una risonanza planetaria.

La Gioconda Leonardo Da Vinci...  Nessuna terra può vantare una celebrità così repentina.

Ritengo che si debba assolutamente favorire questa unione imprevista, ma reale, dopo che gli studi del Prof. Carlo Starnazzi, appassionato studioso di Leonardo, hanno messo in luce il legame che l'artista vinciano ebbe con la terra di Arezzo, e dimostrato come il paesaggio rappresentato alle spalle di Monna Lisa sia identificabile in quello della località di Ponte Buriano e delle Balze Valdarnesi.

ritaglio monnalisaTelevisioni e giornali di tutto il mondo si sono ripetutamente interessati, continuano e sicuramente continueranno ad interessarsi di queste suggestive scoperte.